Autore - bemymentor

Micro mentoring o mentoring classico? Quale scegliere?

"I NOSTRI MANAGER SONO TROPPO OCCUPATI PER FARE I MENTOR" Questa è l'obiezione più comune che ci viene fatta quando proponiamo il mentoring come metodologia di sviluppo organizzativo. Si basa su un presupposto fallace: il mentor dedica tempo alla relazione e dona la sua esperienza senza averne nulla in cambio. Questa opinione ancora diffusa viene facilmente smentita da chi ha già provato il mentoring e si è reso conto che qualunque siano gli obiettivi si tratta di una relazione di crescita reciproca. Se...

Active Ageing in azienda: da costo ad opportunità

ACTIVE AGEING: "SIXTIES ARE THE NEW FOURTY" Siamo insieme al Giappone la popolazione più longeva al mondo. È una bella notizia! Il nostro stile di vita, alimentazione, ambiente naturale ci consentono di invecchiare meglio degli altri. Potremmo pensare di esportare il nostro modello di vita. Secondo l'Università di Berkeley metà delle persone nate oggi possono aspettarsi di vivere oltre i 100 anni. Virus e guerre permettendo. Le informazioni per prenderci cura della nostra longevità in prima persona le abbiamo. La medicina fa passi da...

Mentoring o Sponsoring: sono un’alternativa?

MENTORING O SPONSORING: quale scegliere? Mi è capitato recentemente parlando con l' Hr di un'azienda italiana, che il mio interlocutore esprimesse il desiderio di organizzare un progetto di sponsoring invece che di mentoring per aiutare le donne in azienda a rompere il vituperato "soffitto di cristallo". I dati che mi ha riportato sono veri. Le statistiche dicono che chi partecipa ad un percorso di mentorship ha 5 volte più possibilità di fare carriera. Ma non è così per le donne. Noi...

Contaminazione: creare ponti per rimanere competitivi

CONTAMINAZIONE : CREARE PONTI PER RIMANERE COMPETITIVI Il principale compito di un Mentor è aiutare il mentee a capire chi vuole diventare. Come persona e come professionista. Siamo nel periodo delle “grandi dimissioni”, in cui le persone lasciano le aziende perché non si riconoscono più nel loro purpose, e si ritrovano a domandarsi quale indirizzo dare al loro sviluppo professionale. In un mercato in cui lo sviluppo dell’intelligenza artificiale fa temere che le proprie competenze e il proprio ruolo possano essere facilmente...

Age management e Mentoring

AGE MANAGEMENT: UN PERCORSO OBBLIGATO PER RESTARE COMPETITIVI Il tasso di natalità è in calo in tutto il mondo, anche nei paesi emergenti. Nel contempo l'aspettativa di vita della popolazione si sta allungando con una crescita inarrestabile. Siamo a 73 anni nel 2019 e cresce di due mesi ogni anno. Secondo una ricerca dell'Università di Berkley metà delle persone nate oggi possono aspettarsi di vivere oltre 100 anni . Questo significa che soprattutto in Europa, la sfida per aziende e istituzioni sarà...

Come le startup affrontano il covid

"Come stai?" è una domanda potente se fatta con la vera intenzione di ascoltare la risposta. soprattutto in un momento come questo in cui la solitudine è dirompente anche se lavori con un team di grande valore. Il magazine online statup.info  ha fatto un'indagine a livello nazionale e ha chiesto alle startup come hanno affrontato questo periodo difficile. Quali problemi hanno incontrato principalmente e se ne usciranno cambiate. E io ho risposto a nome del team di BeMyMentor Se vi interessa sapere come è...

lo starbucks della formazione

Chi non si è trovato di fronte a file intere di persone, teoricamente in formazione con gli occhi fissi sullo smartphone? Il training non è stato abbastanza sexy? Interattivo? Attivo? Social? Più semplicemente, contro la vita non possiamo vincere. Lavoro, famiglia, amici, intrattenimento: è tutto nello smartphone, dove pubblico e privato convivono. Tutto ciò che non tiene conto di questa ibridazione è simulazione: non tocca le corde profonde che motivano e attivano le persone. Serve alla formazione una trasfusione di vita. Come? Leggi...

Mentoring e politiche attive del lavoro

Può il Mentoring essere il propellente per le politiche attive del lavoro?  In un periodo in cui l'employability, cioè la capacità delle persone di entrare e rimanere nel mondo del lavoro sta diventando un tema di welfare aziendale, mettere a sistema le competenze di manager esperti con le persone in cerca di lavoro è secondo noi una soluzione possibile. Significa creare un patto intergenerazionale per la competitività e l'impiegabilità, in cui persone con esperienza manageriale accompagnino giovani e meno giovani in...

mentoring moderno e bidirezionalità

Il mentoring moderno va sempre più travalicando l'impostazione mentor e mentee in cui le competenze e la crescita professionale passano da un senior ad uno junior attraverso il role modeling. Le differenze generazionali hanno evidenziato eccellenze di competenze in ambiti diversi. I senior sono solitamente più ferrati sulle soft skills mentre gli junior nativi digitali sono abituati a masticare digital innovation ed essendo usciti più recentemente da corsi universitari e non sono al passo con le novità tecnologiche. Ecco che allora...